L’arredo ufficio intelligente

“L’arredo ufficio intelligente” è una piccola guida, consultabile in soli 8 minuti, nata con lo scopo di accompagnarti nell’acquisto dei tuoi mobili per ufficio, attraverso consigli semplici, diretti ma fondamentali per arrivare a un risultato soddisfacente dal punto di vista funzionale, estetico ed anche economico.

Scaricala ora sul tuo tablet o smartphone tramite pdf (240 KB) e consultala in soli 8 minuti!

L’ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE

8 minuti per fare un buon acquisto

 

INTRODUZIONE

Questo e-book è stato ideato dagli specialisti nella progettazione,
produzione ed ambientazione di mobili per ufficio.
Perché é stato realizzato?

 

Il PROPOSITO è chiaro: dare in pochi minuti le giuste informazioni per effettuare un ottimo acquisto. Il libro è rivolto ad imprenditori, manager e responsabili acquisti di aziende pubbliche o private di qualsiasi dimensione e settore.
Seguendo questa guida, si è in grado di definire le PRIORITÀ nel processo che va dalla individuazione del bisogno dell’acquisto fino alla realizzazione.

 

Il lavoro è stato realizzato dall’ufficio marketing di saloneufficio.com, in collaborazione con l’ufficio commerciale, progettazione e customer care.
Il libro è rivolto a persone che hanno poco tempo a disposizione ma che hanno l’ambizione di ottenere sempre il massimo dalle proprie azioni.
Il titolo riassume quello che è l’obiettivo: dare le giuste informazioni nel minor tempo possibile.

 

Consigli semplici e concreti proprio come ogni imprenditore vorrebbe riceverne.
Normalmente, chi è abituato a dover risolvere quotidianamente problemi è molto bravo a porsi delle semplici domande ed è proprio tenendo presente questa considerazione che abbiamo ritenuto opportuno adottare un metodo improntato ad altrettanta semplicità.

 

Di seguito le sei domande che ci dobbiamo porre prima di acquistare il nuovo arredo ufficio per la nostra azienda.

1. Quanto sono importanti l’immagine aziendale e la brand identity per la mia azienda?
2. Quanto mi costerà arredare l’ufficio?
3. Quali sono gli arredi più adatti ai nostri collaboratori?
4. Come faccio a valutare la qualità di un prodotto che non conosco?
5. Chi mi fa il progetto?
6. Da chi devo acquistare il nuovo arredo?

 


 

1. QUANTO SONO IMPORTANTI L’IMMAGINE AZIENDALE E LA BRAND IDENTITY PER LA MIA AZIENDA?

Oggi la comunicazione è un aspetto fondamentale per le persone e per l’azienda.
Trasmettere i propri valori, rendere pubbliche la propria mission e la vision, affermando la propria Brand Identity è ormai nelle priorità di tutti.
Anche l’arredo e l’atmosfera che si crea in azienda devono essere coordinate a quella che è la vision aziendale.
Un esempio: se un’azienda invia messaggi innovativi con uno staff giovane e brillante, non potrà ricevere i clienti in un ambiente trascurato e in stile post bellico. Lo sforzo e l’investimento in comunicazione sarebbero resi vani da quanto poi è la realtà.

 

Oltre all’immagine proiettata all’esterno, un ufficio ben arredato migliora anche la qualità lavorativa dei propri collaboratori.
Un ufficio progettato da personale esperto può portare a diversi vantaggi: avere impiegati soddisfatti e motivati, con un miglior spirito di gruppo e un’alta produttività.

 


 

2. QUANTO MI COSTA ARREDARE L’UFFICIO?

Diciamo che spesso, per chi si appresta ad acquistare un qualsiasi prodotto, il prezzo è la variabile più importante.
Attenzione: per i mobili da ufficio è fondamentale aprire la mente e riuscire a vedere l’operazione come un investimento e non come un costo.
Ora Vi dimostriamo che questo non è né uno slogan, né un argomento di vendita.
Pensiamo ad un prodotto arredo di buona qualità che può durare senza problemi 10 anni. Il costo del personale, in questo periodo di tempo, incide per l’80% mentre l’arredo circa il 1%.
È quindi facile da comprendere il vantaggio economico che può portare un buon progetto che ottimizzi l’operatività dei collaboratori, che ne migliori la qualità lavorativa e ne aumenti la produttività. Teniamo inoltre conto che l’ottimizzazione degli spazi può contenere in modo sensibile i costi relativi ad acquisti o affitti degli immobili.

 

Oltre al costo del progetto e dei relativi benefici che si devono ricercare è importante individuare il giusto rapporto qualità-prezzo rispetto alle nostre aspettative. Considerando che l’arredo per ufficio è un bene strumentale e prevedendo un ciclo di vita di 8/10 anni, Vi consigliamo di scartare le offerte a prezzi molto bassi che potrebbero nascondere prodotti di scarsa qualità e non ergonomici.

 

Per chi non ha nessuna esperienza nell’acquisto di mobili per ufficio, ci sembra molto interessante segnalare quelli che possono essere dei prezzi di mercato indicativi, considerando prodotti di produzione nazionale e di buona qualità.Queste informazioni possono essere interessanti per fare una prima valutazione di fattibilità o per inserire questi valori in un business plan, ad esempio di una start up.

 

Per nostra esperienza un posto di lavoro operativo di buona qualità, composto da: scrivania, allungo laterale, cassettiera, armadio medio e poltroncina dovrebbe collocarsi in un range di prezzo fissato tra € 650,00 ed € 830,00 montaggio ed iva esclusi.
Un ufficio direzionale composto da: scrivania, allungo laterale, cassettiera, armadio basso, poltrona e due sedie visitatori, dovrebbe invece riportare un prezzo tra € 1.100,00 ed € 2.100,00, montaggio ed iva esclusi.
Il prezzo consigliato per una reception di circa 3 mt. di lunghezza è di € 1.200,00, montaggio ed iva esclusi.
Per il montaggio si può calcolare circa un 8/10% sul valore della merce.

 

Nel caso in cui si volessero inserire pareti attrezzate e divisorie, di seguito riportiamo utili riferimenti di prezzo:

  • parete divisoria in vetro € 124,00 al mq;
  • parete divisoria cieca € 80,00 al mq;
  • parete attrezzata ad armadi contenitori € 125,00 al mq.

I prezzi si intendono netti, porte, montaggio (circa il 15%) ed iva esclusi.

 

Per chiudere questo capitolo un ultimo consiglio: rivolgersi direttamente ad un produttore può comportare un risparmio del 25/30% circa. E’ quindi una possibilità da prendere in seria considerazione, salvo che il produttore sia strutturato per un buon servizio pre e post vendita.

 


 

3. QUALI SONO GLI ARREDI PIÙ ADATTI AI MIEI COLLABORATORI?

Per rispondere a questa importante domanda, il primo consiglio che vi diamo è quello di chiederlo a loro.
Coinvolgete i Vostri collaboratori nella scelta, otterrete sicuramente degli ottimi consigli ed è un buon sistema per migliorare la soddisfazione e la motivazione del Vostro capitale umano.
Un buon imprenditore sa quanto è importante migliorare la fedeltà dei collaboratori, aumentare la loro produttività e, perché no, evitare che passino alla concorrenza. Migliorare quindi la qualità dell’ambiente e il benessere dei lavoratori anche attraverso l’arredo ufficio è un MUST per tutte le aziende che si propongono in modo innovativo sul mercato.

 

Onde evitare situazioni controproducenti, è importante la modalità mediante la quale si chiede la collaborazione. Sconsigliamo decisamente di indire una riunione magari non preparata e che abbia come Ordine del Giorno “I nuovi arredi”.
È sicuramente più redditizio e meno dispersivo, incontrare i singoli e farsi indicare le loro specifiche esigenze.
Da far notare che le richieste devono essere precise e motivate adeguatamente, soprattutto in relazione all’attuale situazione ed evidenziando i miglioramenti ed i vantaggi concreti delle soluzioni proposte.

 


 

4. COME FACCIO A VALUTARE LA QUALITÀ DI UN PRODOTTO CHE NON CONOSCO?

Tutti noi, quando ci troviamo a dover fare un acquisto importante in termini di spesa e risultato, ci troviamo in seria difficoltà. La normale scarsa competenza ci mette naturalmente un po’ di angoscia.
Le scelte possibili sono 3:

  • studiare il settore, con naturalmente un notevole dispendio di tempo;
  • affidarsi alla consulenza di un architetto/progettista;
  • affidarsi ad un’azienda, possibilmente produttrice, che offra il pacchetto completo, dalla progettazione all’installazione dei prodotti.

Crediamo che la terza soluzione offra diversi vantaggi in termini di prezzo e gratuità di alcuni servizi come la progettazione.
Naturalmente il partner deve essere affidabile. È consigliabile quindi un controllo della reputazione sia online che offline.

 


 

5. CHI MI FA IL PROGETTO?

Come abbiamo detto al punto 4 per la progettazione ci si può rivolgere alla consulenza di un tecnico, oppure affidarsi ad una struttura specializzata nell’arredo ufficio.
Noi consigliamo la seconda ipotesi in quanto dal punto di vista economico è sicuramente vantaggiosa ed anche perché, se si ha la capacità di trovare un giusto partner, visto la specializzazione, il risultato è potenzialmente migliore sia dal punto di vista dell’ambientazione, sia per la qualità stessa dei prodotti consigliati.

 

Le aziende più professionali hanno in dotazione software specifici per la progettazione cad con la possibilità di disegnare in 3d e di avere rendering fotografici. Un’immagine virtuale che però dà una reale idea di come saranno i nuovi uffici.
Nel momento in cui si contatta un potenziale ed affidabile fornitore per la stesura del progetto, è consigliabile avere già qualche idea sul cosa fare.
Ecco di seguito l’elenco di soluzioni a cui pensare:

  • in base al numero di operatori ed alle loro attività, quanti sono i posti di lavoro e gli ambienti da creare;
  • se abbiamo uno spazio aperto, definire in linea di massima le divisioni utilizzando le pareti attrezzate e divisorie. Ricordiamo che le pareti divisorie possono essere cieche, vetrate o parzialmente vetrate. Le pareti attrezzate sono armadi a tutta altezza che creano la divisione tra le stanze.
  • numero di uffici direzionali.
  • numero di uffici operativi.
  • sala riunione con numero di possibili ospiti.
  • definire spazio dedicato alla reception.
  • quantità e utilizzo dell’archiviazione.

Avere già chiare queste informazioni, è molto importante per creare un ufficio che rispecchia le proprie reali esigenze e per accelerare i tempi di esecuzione del progetto.

 


 

6. DA CHI DEVO ACQUISTARE IL NUOVO ARREDO?

Come tutti sanno, i canali dove poter acquistare i mobili per ufficio sono diversi: negozi specializzati, negozi di arredo casa, cataloghisti, internet, fornituristi ufficio, meccanografi, cataloghisti e grande distribuzione.
Naturalmente è ovvio che se dovessimo acquistare una semplice scrivania, tutti questi canali potrebbero essere validi.

 

Differente è se il nostro obiettivo è quello di creare dei posti di lavoro ergonomici, ottimali per i nostri dipendenti, efficienti e con un buon risultato estetico.
In questo caso il nostro consiglio è quello di affidarsi a strutture che propongono l’arredo come core business. Nessuna azienda può avere competenze elevate in diversi settori, specialmente come quelle tecniche del prodotto che stiamo cercando.

 

Importante: prima di andare da un potenziale fornitore è molto utile documentarsi. Per questo internet è un ottimo strumento per prepararci e chiarirci le idee sui sei punti elencati.
Un consiglio in merito: un’azienda che ha un sito web chiaro, professionale e con i prezzi esposti merita sicuramente la nostra considerazione.

 


 

CONCLUSIONI

Vediamo quindi, brevemente, di riassumere le attività PRIORITARIE che si devono svolgere dal momento in cui si decide di rinnovare l’arredo ufficio dell’azienda:

  • Qual è l’immagine precisa che voglio trasmettere?
  • Qual è il mio budget di spesa?
  • Quali sono le aspettative dei miei collaboratori?
  • Quali sono gli standard qualitativi dei mobili per ufficio?
  • Chi può farmi il progetto?
  • Chi scelgo come fornitore?

Queste sei attività sono la guida perfetta per chi vuole procedere in modo veloce e concreto.