Quanto è importante un’adeguata pulizia dell’arredo ufficio?

scrivania per ufficio

Quanto è importante un’adeguata pulizia dell’arredo ufficio?

Per garantire che l’arredamento ufficio mantenga le proprie caratteristiche superficiali più a lungo possibile è fondamentale effettuare appropriate operazioni di pulizia utilizzando prodotti adeguati a seconda delle superfici.

 

Regole generali per la pulizia:

  • utilizzare panni in microfibra, sono adatti alla maggior parte dei materiali;
  • evitare prodotti abrasivi o aggressivi;
  • testare sempre i nuovi prodotti utilizzati in un’area limitata e nascosta;
  • il movimento del panno deve essere orrizzontale o verticale, evitare i movimenti circolari che concentrano lo sfregamento solo su un punto causando segni sui piani (specialmente se delicati).

 

I mobili per ufficio moderni, sono realizzati con molteplici materiali, come legno, melaminico, metallo, plastica, tessuto, vera pelle o ecopelle.
Di seguito vi descrivo cosa utilizzare e cosa non utilizzare per i vari prodotti.

  • Legno: panno in cotone morbido o microfibra, inumidito con acqua e sapone neutro, risciacquare ed asciugare. Non usare prodotti chimici, detersivi aggressivi e panni con superfici ruvide.
  • Melaminico: stesse regole per le parti in legno. In alternativa al detergente, usare una miscela di 90% acqua, 10% alcool.
  • Laccato: seguire le istruzioni come i materiali precedenti ma con particolare attenzione, in quanto la superficie è molto delicata ed è facile procurare graffi. Non utilizzare soda, solventi, ammoniaca, acetone e cere per mobili.
  • Alluminio anodizzato: panno morbido e prodotti specifici. Solo per eliminare eventuali graffi e/o segni, utilizzare prodotti leggermente abrasivi.
  • Alluminio lucido: utilizzare appositi prodotti per le superfici lucide con panno morbido.
  • Metallo verniciato: panno morbido con acqua e sapone, asciugare. No all’utilizzo di prodotti aggressivi, cloro, acido o candeggina.
  • Acciaio inox o cromato: utilizzare un panno morbido e prodotti specifici per la pulizia dell’acciao o del cromo, no ai detersivi in polvere. Non usare pagliette metalliche, potrebbero rigare il metallo.
  • Vetro: in generale utilizzare prodotti specifici, ma con attenzione, questi prodotti contengono ammoniaca e non devono essere utilizzati sui telai in legno.
  • Vetro trasparente: panno morbido bagnato con acqua mista ad alcool o ammoniaca.
  • Vetro acidato: panno e prodotti specifici anticalcarei.
  • Vetro sabbiato: usare trielina ma con estrema attenzione, in quanto dannosa per la salute.
  • Vetro verniciato a forno: prodotti specifici o mix di acqua e alcool o ammoniaca.
  • Vetro verniciato con vernici catalizzate o ricomposte: panno e acqua ed eventualmente sapone neutro.
  • Materiale plastico: spugna morbida con acqua e detersivo. Non usare abrasivi ne cere.
  • Rivestimenti sedute: seguire le indicazioni a seconda dei diversi materiali.
  • Tessuto: spazzolare o aspirare per eliminare la polvere, per eventuali macchie utilizzare uno smacchiatore delicato o acqua e sapone neutro. No ai detergenti aggressivi con cloro o ammoniaca.
  • Pelle o cuoio: esistono in commercio appositi prodotti.
  • Ecopelle: per la pulizia ordinaria utilizzare prodotti specifici, per le macchie spugna con acqua fredda e sapone neutro.
  • Rete: spolverare con un normale panno. Le macchie possono essere asportate con una spugna umida e sapone.

Pulire in maniera opportuna i propri mobili per ufficio, è importante non solo per una questione di igiene ma anche per l’immagine della propria azienda. Ci si accorge immediatamente dell’ordine e della pulizia degli ambienti di lavoro.

 

Un ufficio curato è un forte segnale di precisione e dedizione al lavoro!!!

About the author

Articoli correlati

Alla scrivania per ufficio con il pancione: come gestire la gravidanza e il lavoro

Continuare a lavorare in ufficio anche durante il periodo di...

Le piante: ottime compagne in ufficio

Per rendere l’ufficio più confortevole e accogliente, basta davvero poco....

Posto di lavoro con scrivania per ufficio angolare

QUAL’E’ IL POSTO DI LAVORO IDEALE? Se stai per arredare...

Theme Settings