Mobili Ufficio Design: la scelta della scrivania

Mobili Ufficio Design: la scelta della scrivania

  • Scrivania Swing 7020 160×160 cm con cassettiera

    612,00 iva esclusa
    L’estetica si fonde con l’operatività Design moderno ed originale Per un utente raffinato e mai banale 5 finiture di piani…
    Scegli
  • Scrivanie operative Swing 7020 contrapposte

    509,00 iva esclusa
    L’estetica si fonde con l’operatività Design moderno ed originale Per un utente raffinato e mai banale 5 finiture di piani…
    Scegli
  • Scrivania operativa Swing 7020 80 cm

    250,00 iva esclusa
    L’estetica si fonde con l’operatività Design moderno ed originale Per un utente raffinato e mai banale 5 finiture di piani…
    Scegli

Quando si parla di mobili ufficio di design si pensa immediatamente alla scrivania ed in effetti è il primo prodotto che si valuta quando si sceglie il nuovo arredo per ufficio.
La prima grande distinzione è tra arredi direzionali ed arredi operativi.
Le tre caratteristiche fondamentali quando si sceglie la scrivania per un dirigente o un impiegato sono: forma, materiali, dimensioni e finiture.

 

Per gli arredi direzionali le finiture di tendenza sono oggi prevalentemente chiare, simili a quelle degli operativi come il rovere o l’acero, in deciso calo l’utilizzo del noce, molto in voga in Italia fino a qualche hanno fa.
Per gli operativi è sempre attuale il classico grigio chiaro; negli ultimi anni il bianco ha riscontrato il consenso soprattutto degli architetti.
Nelle tinte scure venate il colore di tendenza è il wengè.

 

Tra le scrivanie destinate ai manger, una finitura evergreen è il cristallo, molto di effetto e classe; due i lati negativi da sapere: è freddo al tatto e richiede una manutenzione in termini di pulizia a causa delle ditate.
Per la pulizia consigliamo sempre l’utilizzo di prodotti specifici.

 

Per le dimensioni dei piani, abbiamo oggi una standardizzazione presente in tutti i capitolati: tavoli direzionali da cm.180 o 200, con profondità cm.90 e i tavoli operativi da cm.120, 140, 160 o 180, profondità cm.80.
Le dimensioni vanno valutate a seconda delle esigenze lavorative; naturalmente dovrà essere considerato lo spazio in cui si andranno ad inserire i posti di lavoro.

 

Veniamo ora al design, il tavolo da lavoro è un “pezzo” importante destinato a durare nel tempo.
È importante la verifica della qualità in termini di materiali utilizzati ma anche il design del prodotto acquisisce un valenza importantissima, visto che ci dovremo appoggiare i nostri gomiti per diversi anni essendo l’arredo per ufficio un bene strumentale.

About the author

Articoli correlati

Rinnovare l’arredo ufficio dell’azienda nel mese di agosto

Oggi le aziende, causa la crisi, sono forzatamente costrette a...

Orgatec 2012, idee innovative per l’arredo ufficio del futuro

Si è da poco concluso l’Orgatec di Colonia, il salone...

L’importanza della postura e del giusto arredo ufficio

È cosa ormai risaputa che piccoli e grandi dolori, articolazioni...

Theme Settings