Consigli utili per l’acquisto dei mobili per il tuo ufficio

scrivania per ufficio

Consigli utili per l’acquisto dei mobili per il tuo ufficio

Conviene acquistare l’arredo per l’ufficio da un rivenditore locale oppure rivolgersi direttamente al produttore?Oggi grazie ad internet è facile richiedere offerte direttamente ai produttori, i quali, visto il momento di crisi, spesso non si tirano indietro. Di mestiere faccio l’Architetto e, di frequente, i miei clienti mi chiedono se ricercare come fornitore direttamente il produttore, oppure rivolgersi ad un punto vendita specializzato della zona.

 

Sicuramente bisogna valutare caso per caso, ma in merito a questa questione ho una mia precisa convinzione, che può avere un’applicazione più generale. E’ chiaro che il cliente finale è spinto ad andare direttamente alla fonte per un motivo economico, ma il tanto desiderato risparmio diventa poi realtà?

 

Diciamo che per quanto riguarda il prezzo, normalmente, i produttori di mobili ufficio (naturalmente quelli che praticano la vendita diretta) mettono in atto strategie più aggressive.
Il mio consiglio, però, è di fare  grande attenzione: l’arredamento ufficio e, in modo particolare, le pareti attrezzate e divisorie necessitano di un servizio pre e post-vendita di alto livello ed un produttore, per sua natura, non sempre è in grado di fornirvelo.

 

Bisogna poi valutare anche la distanza del fornitore. Tutti sono bravi e disponibili quando si tratta di fornire ordini importanti e di valore, ma poi quando il cliente necessita piccoli interventi di manutenzione come, per esempio, registrare una semplice porta, a volte sono dolori, sia per i costi richiesti, sia per i tempi di intervento.

 

Nella vendita dei mobili per ufficio è quindi molto importante che il fornitore sia in grado di eccellere nel servizio, che dovrebbe comprendere:

  • condivisione del progetto/layout con il progettista (normalmente l’architetto del cliente finale);
  • rilievi precisi del cantiere;
  • rispetto di tutti i parametri di sicurezza e delle normative vigenti;
  • consegna, posizionamento al piano e montaggio;
  • post-vendita: assistenza e manutenzione.

Vi posso assicurare che i punti sopraelencati incidono più del 50% sulla qualità del risultato finale e, per tale motivo, è fondamentale che il fornitore (rivenditore o produttore), sia in grado di metterli tutti in pratica, per essere all’altezza delle aspettative del cliente.

 

Per concludere, il mio consiglio è quello di scegliere un prodotto adatto alle nostre esigenze, rivolgendosi ad un produttore con una buona reputazione e che abbia uno stretto e serio rapporto di partnership con un concessionario di zona, al quale affidare il lavoro.
Per mia personale esperienza, questa è stata la soluzione che nel tempo ha soddisfatto maggiormente i miei clienti… E mi auguro possa aiutare e soddisfare anche voi.

About the author

Articoli correlati

Rinnovare l’arredo ufficio dell’azienda nel mese di agosto

Oggi le aziende, causa la crisi, sono forzatamente costrette a...

Wellness in ufficio: come combattere il mal di schiena da scrivania

Siete soggetti a frequenti mal di schiena o rigidità dovuti...

La pausa pranzo? In ufficio!

La pausa pranzo è diventata un momento cruciale nella giornata...

Theme Settings