7 regole da seguire per il benessere dei dipendenti

7 regole da seguire per il benessere dei dipendenti

Il vero segreto per affermare un’azienda al successo è semplicemente il benessere dei propri dipendenti!
Molte ricerche lo confermano: se i dipendenti sono soddisfatti, le performance finanziarie aumentano. Viceversa, se non li si gratifica abbastanza, questo potrebbe rappresentare una causa di fallimento totale.
Siamo troppo drastici? Forse, ma esistono casi specifici in cui la connessione tra questi due elementi è stata provata.
Quindi, noi sosteniamo la ricerca del benessere dello staff e oggi vi forniamo 7 regole da applicare per ottenerla, a questo seguirà un riscontro positivo in ogni settore aziendale.
Perché questo accade?
Semplicemente perché chi lavora bene, lavora meglio e produce di più; avere un rapporto di fiducia con la propria direzione aziendale e instaurare una comunicazione basata su condivisione e sincerità, permette alle persone di sentirsi parte attiva di un gruppo, in cui la propria opinione ha valore e questo viene riconosciuto. A volte basta davvero un minimo sforzo in più per far sentire qualcuno in questo modo.
Ecco quindi qualche suggerimento per creare un ambiente di lavoro soddisfacente, anzi eccellente.

 

1) Orario flessibile

È un passaggio necessario a cui anche i più conservatori prima o poi dovranno cedere. Lasciare ai dipendenti una flessibilità di orario dà maggiore libertà di gestione del lavoro senza farli sentire semplicemente parti di un ingranaggio.
Chiaramente, questo comporta una necessaria e precisa organizzazione lavorativa da parte di tutti.

 

2) Benefit aziendali

L’obiettivo da raggiungere è il miglioramento della qualità di vita delle persone, anche sul luogo di lavoro. Questo significa offrire servizi aggiuntivi per aggiungere confort alla vita lavorativa. Qualche esempio: asili nido, tintoria, mensa o bar, area relax, palestra.
Non per forza devono essere modifiche strutturali drastiche, per l’area relax si potrebbe pensare di inserire nella sala riunioni qualche divano e poltrona, che verranno utili anche durante meeting lunghi ed estenuanti; oppure proporre settimanalmente o mensilmente un appuntamento per lo staff con un massaggiatore, fisioterapista, estetista…sono tante le novità che si possono proporre, anche inserire animali domestici “aziendali”, ad esempio.

 

3) Politica di incentivazione

Occorre incentivare e premiare il proprio staff proponendo promozioni interne, bonus, premi di produzione, ecc.
Se gli affari vanno bene, è giusto renderne merito, inoltre questo è un ottimo input per mantenere una qualità di lavoro alta.

 

4) Stipendi meritocratici

Se la gestione aziendale lo consente, inserire percentuali variabili in base all’apporto in termini di idee, produttività e risultati finali è uno strumento che incentiva lo staff, non solo quindi in base all’anzianità e a livello dirigenziale.

 

5) Corsi di formazione e aggiornamento

Possono sembrare perdite di tempo, ma se i contenuti sono interessanti e non sempre connessi direttamente alla mansione lavorativa, i corsi di formazione e di aggiornamento risultano stimolanti.

 

6) Coinvolgere

Le decisioni aziendali e organizzative devono coinvolgere anche i dipendenti. La comunicazione interna è un aspetto da tutelare con cura ogni giorno, così da monitorare il clima aziendale e prevenire dissidi interni profondi. Creare sistemi, anche anonimi, in cui si può segnalare un problema o suggerire una modifica, è sicuramente una soluzione che aiuta a strutturare un alto livello di fiducia.

 

7) Incoraggiare la creatività

Oltre alla comunicazione per garantire un ambiente di lavoro positivo, è importante anche coinvolgere i dipendenti per quanto riguarda i progetti aziendali, e permettere loro di esprimere un parere, o proporre soluzioni progettuali più efficaci.
Ad esempio, Philips, il venerdì pomeriggio lasciava ai suoi dipendenti libero accesso ai laboratori aziendali per lo sviluppo di progetti personali: questo ha portato ad un incremento dei brevetti depositati del 16% in un solo anno.

About the author

Articoli correlati

Natura in ufficio: vantaggi e benefici

Sono tanti gli espedienti attuabili per rendere la propria postazione...

L’importanza della postura e del giusto arredo ufficio

È cosa ormai risaputa che piccoli e grandi dolori, articolazioni...

LA SEDIA GIUSTA PER IL TUO UFFICIO (E PER LA TUA SALUTE).

  Sei un imprenditore, un manager o un libero professionista...

Theme Settings